Alessandra Baggiani Coaching e Formazione

info@alessandrabaggiani.com

METTERE IL COLLABORATORE AL CENTRO DELL’ORGANIZZAZIONE

Home/Employer Branding, Produttività, Strategie/METTERE IL COLLABORATORE AL CENTRO DELL’ORGANIZZAZIONE

METTERE IL COLLABORATORE AL CENTRO DELL’ORGANIZZAZIONE

Mettere al centro dell’organizzazione il collaboratore, come si fa per il cliente.

Se ne sente parlare da tanto ma, come spesso accade, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare…

Purtroppo l’Italia non brilla particolarmente in questo ambito, come si legge in un recente articolo de “Il Corriere della Sera” che, riportando alcuni dati emersi dal Report World Confidence Index (CI) realizzato da The Worldcom Public Relations Group, definisce l’Italia come fanalino di coda nella corsa mondiale ad aggiudicarsi i migliori talenti.

È evidente come sia ancora sottovalutata, in casa nostra, l’importanza dell’esperienza globale che il dipendente vive in azienda. Esperienza che riguarda non solo l’aspetto retributivo, ma una sfera ben più ampia fatta di cultura organizzativa, stili di leadership coinvolgenti, clima aziendale positivo e collaborativo, ed altro ancora.
Il magnifico mix che riesce ad attrarre e coinvolgere pienamente la Persona, farla sentire realmente parte dell’azienda, creando identità e senso di appartenenza.

È quella che si definisce l’employee value proposition (EVP), cioè la proposta di valore per il collaboratore da parte dell’azienda. È molto importante anche nella fase di acquisizione dei talenti, in quanto rende desiderabile lavorare in quell’organizzazione.

La qualità della tua reputazione come datore di lavoro definisce la tua capacità di attrarre talenti.

La sua importanza è triplice:

1. Attraverso una forte e coerente EVP l’azienda riesce ad attrarre e mantenere i talenti, che sono sempre più la risorsa chiave per garantire il vantaggio competitivo necessario alle imprese per sopravvivere nello scenario globale attuale. Ricordiamoci, inoltre, che i collaboratori  soddisfatti e motivati lavorano con maggiore impegno ed entusiasmo, raggiungendo migliori risultati. Concetto stra-conosciuto ma non scontato e, purtroppo, poco applicato.

2. Attraverso l’EVP l’azienda comunica all’esterno, non solo verso i candidati, ma anche verso i clienti, facendo emergere la propria identità e riuscendo a distinguersi dalla concorrenza.

3. La comunicazione della qualità del lavoro attuata all’interno dell’azienda fa sì che venga, inevitabilmente, trasmessa l’idea di un’elevata qualità del prodotto o servizio dell’azienda stessa.

E ora non mi resta che chiederti:

Qual è la tua proposta di valore per i tuoi collaboratori?

 

Su questo sito trovi altri articoli sull’argomento che possono aiutare te e la tua azienda nel percorso di miglioramento.
Puoi ottenere la risorsa gratuita “In cosa vuoi migliorare oggi? Piccoli passi quotidiani portano a risultati eccellenti” iscrivendoti alla mia newsletter.
Se vuoi valutare il miglior percorso per te e la tua azienda, contattami a info@alessandrabaggiani.com

 

By | 2018-06-07T07:20:53+00:00 giugno 7th, 2018|Employer Branding, Produttività, Strategie|0 Comments

About the Author:

Coach Professionista e Formatrice, aiuto Imprese e Professionisti a migliorare le proprie prestazioni e raggiungere i risultati voluti.

Leave A Comment