Alessandra Baggiani Coaching e Formazione

info@alessandrabaggiani.com

QUANTO VERIFICHI I TUOI PROGRESSI?

Home/Benessere, Obiettivi, Produttività, Strategie/QUANTO VERIFICHI I TUOI PROGRESSI?

QUANTO VERIFICHI I TUOI PROGRESSI?

Per raggiungere un risultato monitorare i progressi è importante tanto quanto definire chiaramente l’obiettivo.

L’importanza fondamentale del monitoraggio nel raggiungimento dei propri obiettivi è dimostrato da molte ricerche.

Basta comunque iniziare ad effettuarlo con continuità nelle nostre attività per vederne presto il benefico effetto.

Il monitoraggio, infatti, serve a verificare sistematicamente gli effetti che le nostre azioni producono. In altre parole, ci fa capire se stiamo andando nella direzione giusta oppure se dobbiamo apportare qualche modifica o integrare qualcosa nel nostro piano di azioni.

Senza di esso rischiamo di investire molte energie e tempo in attività che ci portano ben poco valore aggiunto, non verificandone giorno dopo giorno l’efficacia.

Sottolineata l’importanza del monitoraggio, c’è una cosa fondamentale su cui ora voglio concentrare la tua attenzione.

Devono esserti molto chiari quali parametri monitorare, in funzione degli obiettivi.

Infatti, verificare un solo parametro può essere non solo riduttivo, ma talvolta può comportare un effetto controproducente.

Ti faccio un esempio per chiarire il concetto.

Se hai deciso di migliorare la tua forma fisica, sicuramente tenere sotto controllo il peso è ottimo, ma non è il solo parametro da monitorare. Dovrai anche verificare attentamente ciò che mangi, attenendoti al regime alimentare indicato dallo specialista. Per ottenere una forma fisica tonica c’è bisogno anche di fare costantemente attività fisica che sviluppa i muscoli, i quali, però, pesano più della massa grassa.
Quindi, se utilizzi il peso come unico parametro per verificare i progressi, potresti sentirti frustato e mollare tutto, in quanto i risultati dati unicamente dalla bilancia potrebbero non essere così eclatanti.

Mentre se monitori, insieme al peso, anche lo stato di benessere generale (che è la cosa più importante), migliorato grazie ad un regime alimentare sano e la tonicità del fisico, data da una corretta attività fisica, osserverai degli ottimi risultati che ti spingeranno a continuare.

Ti faccio un altro esempio, nel campo lavorativo.

Sei un professionista o un imprenditore che vuole ampliare la propria clientela, lavorare su progetti più complessi e interessanti? Sì?
Allora monitorare il solo fatturato può essere fuorviante e frustante. Questo perché, probabilmente, all’inizio potrai registrare addirittura un calo di fatturato, dovuto ai no che inizierai a dire a lavori che, se possono fare un pò di cassa nell’immediato, rubano tempo prezioso ai progetti più importanti, sul quale devi investire tempo ed energie per avere quel valore aggiunto, quel respiro più alto e la soddisfazione che stai ricercando.
Quindi, in questa situazione, sarà soprattutto importante monitorare la qualità dei progetti che effettui e la tipologia di clientela. Il fatturato arriverà come naturale conseguenza.

 

Su questo sito trovi altri articoli sull’argomento che possono aiutarti nel tuo percorso di miglioramento.
Puoi ottenere la risorsa gratuita “In cosa vuoi migliorare oggi? Piccoli passi quotidiani portano a risultati eccellenti” iscrivendoti alla mia newsletter.
Se vuoi valutare il miglior percorso di coaching per te o la tua azienda, contattami a info@alessandrabaggiani.com

 

By | 2018-06-21T12:12:14+00:00 giugno 21st, 2018|Benessere, Obiettivi, Produttività, Strategie|0 Comments

About the Author:

Coach Professionista e Formatrice, aiuto Imprese e Professionisti a migliorare le proprie prestazioni e raggiungere i risultati voluti.

Leave A Comment