Alessandra Baggiani Coaching e Formazione

info@alessandrabaggiani.com

LA PREZIOSA ARTE DI DELEGARE

Home/leadership, Produttività/LA PREZIOSA ARTE DI DELEGARE

LA PREZIOSA ARTE DI DELEGARE

Argomento spinoso la delega!

Se ne sente di ogni, le frasi più gettonate sono: “non ho tempo per delegare”, oppure “se vuoi il lavoro fatto bene, fallo tu stesso”. A chi non è capitato di sentire in azienda frasi simili? Magari, qualche volta, le abbiamo dette anche noi!

Su questo mega tema ho già scritto già in  PICCOLE E GRANDI COSE   dal punto di vista della nostra produttività personale.

Oggi te ne parlo sotto l’aspetto della responsabilità degli obiettivi aziendali e dello sviluppo professionale di persone.

Il tuo compito di manager è ottenere il massimo ritorno sull’investimento effettuato dall’azienda nel personale.
B. Tacy

La delega è strategica per l’azienda, che sia quella per cui lavori o direttamente la tua, in quanto permette di raggiungere maggiori risultati, ottenere un gruppo di lavoro affiatato, avere collaboratori motivati e soddisfatti del proprio lavoro. 

La delega, infatti, non è soltanto un mezzo di distribuzione del lavoro fra i vari collaboratori, è anche uno strumento potentissimo per motivarli.

Se la delega è effettuata in modo adeguato, le persone si sentiranno coinvolte negli obiettivi aziendali,  apprezzate per le proprie competenze e meritevoli di fiducia, impegnandosi al massimo.

Ma facciamo un passo indietro al: se la delega è effettuata in modo adeguato.

Sì perché la delega non è affibbiare al primo collaboratore che incontri una parte del tuo lavoro, magari quello che non ti piace fare, incrociando le dita e sperando che vada tutto bene.

La delega va accuratamente pianificata e ora ti spiego come.

Il primo importantissimo passo è: avere chiaro l’obiettivo lavorativo, cosa c’è da fare in specifico.

In altre parole, avere ben chiaro il risultato aziendale che ci viene chiesto, ad esempio un progetto, in tutti i suoi dettagli.  Se ricevi le mie newsletter ed hai ricevuto la risorsa “In cosa vuoi migliorare oggi? Piccoli passi quotidiani portano a risultati eccellenti” sai perfettamente come sviluppare un obiettivo in modo chiaro e specifico. (Se vuoi averla anche tu clicca qui per l’iscrizione )

Secondo passo: individua le azioni da intraprendere per raggiungerlo, con il timing, risorse  e livello di qualità necessari.

Riflettici bene, valuta gli step e le risorse necessarie (tempo, denaro, collaboratori interni, esterni …). Più saranno chiari, più riuscirai a delegare compiti ben definiti sotto tutti gli aspetti che il collaboratore potrà completare in autonomia, senza che venga nel tuo ufficio ogni momento per chiederti: “a chi devo telefonare?”, “cosa devo fare?” …

Terzo passo: individua ciò che puoi fare solo tu come imprenditore, professionista, manager e cosa puoi delegare.

Intendo: individua le attività che puoi fare solo tu in termini di responsabilità (non perché come le fai te non la fa nessuno, ok? 😉 ) e la parte di lavoro che, invece, può essere validamente delegata.

Quarto passo: individua la persona  giusta  che abbia le competenze per svolgere bene il compito.

Se i compiti sono diversi, potrai scegliere più persone alle quali affidarli, in funzione delle loro abilità e competenze.

Ora sai perfettamente cosa e a chi delegare.

Al prossimo articolo, stay tuned! 

 

Su questo sito trovi altri articoli sull’argomento che possono aiutarti nel tuo percorso di miglioramento, personale e professionale.
Puoi ricevere settimanalmente la mia newsletter con contenuti dedicati  iscrivendoti qui. Con l’iscrizione otterrai la risorsa gratuita “In cosa vuoi migliorare oggi? Piccoli passi quotidiani portano a risultati eccellenti”.

Se vuoi valutare il miglior percorso di coaching e formazione per te o la tua azienda, contattami a info@alessandrabaggiani.com

 

 

 

 

By | 2018-10-03T10:56:43+00:00 ottobre 3rd, 2018|leadership, Produttività|0 Comments

About the Author:

Coach Professionista e Formatrice, aiuto Imprese e Professionisti a migliorare le proprie prestazioni e raggiungere i risultati voluti.

Leave A Comment